Collana Sponde #19

Meir M. Bar-Asher

Gli Ebrei nel Corano

Il pozzo di Giacobbe, Trapani 2022, pp. 192
ISBN 9788861249004
Il libro scritto dal professore Meir BarAsher, uno dei più qualificati studiosi di letteratura araba dell’università ebraica di Gerusalemme, esamina la visione del Corano dei “figli di Israele” biblici e degli ebrei del periodo coranico, così come le origini coraniche del dhimma (protezione delle minoranze che vivono sotto il dominio dell’Islam). Il testo presenta anche il contributo fornito dalla tradizione ebraica all’esegesi musulmana del Corano, così come i parallelismi tra la legge religiosa ebraica, o halakha, e la shari’a. Rivela, soprattutto, la complessità insita nel modo in cui la tradizione islamica si rapporta alla figura dell’ebreo e al giudaismo, contrariamente alla semplicistica caricatura promossa sia dai predicatori islamisti sia dagli islamofobi. Si tratta pertanto di un prezioso contributo di studio alla conoscenza del testo sacro dell’Islam, che fornisce anche un esempio significativo di una modalità precisa e rispettosa di leggere i testi sacri, osservandone le origini, le connessioni e le ricchezze.
Meir M. Bar-Asher
È professore di studi islamici all’Università ebraica di Gerusalemme e fino a poco tempo fa direttore del dipartimento di lingue e letteratura arabe. I suoi campi di interesse riguardano lo sciismo, incluse le correnti eterodosse che ne derivano, l’esegesi del Corano, la filosofia islamica e le affinità tra ebraismo e islam. Tra le sue pubblicazioni: Scripture and Exegesis in Early Imami Shiism (Leiden e Gerusalemme 1999); The Nusayri-ʻAlawi Religion: An Enquiry into its Theology and Liturgy (con A. Kofsky) (Leiden e Gerusalemme 2002); Islam: Storia, Religione, Cultura, curato in collaborazione con M. Hatina (in ebraico) (Gerusalemme 2018); The ‘Alawi Religion: An Anthology (con A. Kofsky) (Parigi e Turnhout 2021).
condividi su: